Mazars 2017 Luxury Study

  • Share
  • Print page

In risposta ad un mondo scosso da un’economia globale sempre più vulnerabile, l’industria del lusso sta iniziando a focalizzarsi sull’etica e sulla sostenibilità. Rispetto per l’ambiente, riciclo dei materiali e reinventarne di nuovi, integrità della catena di valore, economia digitale e collaborativa, e spirito imprenditoriale sono tra le priorità strategiche dell’azienda del lusso.

Mazars presenta lo studio “2017 Commercial Fashion and Luxury Expertise – “Reinventing Luxury – Ethics as value creation”, che fa luce sulle attuali dinamiche dell’industria del lusso e come le società utilizzano l’etica per costruire valore.

“Lo studio mette in luce quelle attività economiche che comprendono la sostenibilità nelle decisioni strategiche, con il tentativo di costruire un modello di business sostenibile e focalizzato su un’attività lavorativa che rispetti il codice etico. L’affermazione di nuovi brands sviluppati attorno all’etica e sostenibilità spezzano la tradizionale catena del valore e portano l’industria del lusso più vicina ad uno spirito imprenditoriale sociale” dice Fabien Saridarian, Senior Manager di Mazars Francia e autore dello studio.

Lo studio si basa su 112 società industriali, e 7 federazioni, che ricoprono i settori della pelletteria, abbigliamento, gioielli, orologi e pellicce.

Quattro categorie di attività

Secondo le analisi su più di 100 brands, la valutazione delle attività ha permesso allo studio di determinare quattro dimensioni che forniscono un esame delle iniziative etiche.            

  1. La fornitura di materie prime: Il settore del lusso consuma poche risorse. Cerca di preservare la riproduzione di queste materie o di trovare delle alternative. Riciclare, rinnovare o innovare materiali sono i fattori chiave nella catena del valore.
  2. L’ambiente e il territorio: gli attori del settore sono impegnati a minimizzare gli impatti negativi per proteggere l’ambiente e per promuovere le risorse intangibili del territorio.
  3. La forza lavoro e le condizioni sociali. Se la forza lavoro è altamente qualificata o le attività nella catena del valore presuppongono una maggiore divisione del lavoro, prestando attenzione alle condizioni lavorative, la conoscenza del mestiere e il training sono di fondamentale importanza.
  4. Rispetto per il consumatore: longevità o rinnovo sono aspetti chiave nella valutazione della qualità di un prodotto di lusso e nel suo impatto etico. La trasparenza durante il processo di produzione sta diventando un aspetto sempre più importante.

Tre questioni chiave per spostarsi verso un nuovo futuro

Attraverso l’analisi delle presenti attività, lo studio permette di rispondere a numerose domande:

  • Che cosa spinge gli attori dell’industria ad evolvere?
  • Qual è l’impatto sulla catena del valore?
  • Quali sono le strategie? Come identifichiamo i differenti ecosistemi?

Le tre principali strategie da considerare per le attività sostenibili delle aziende del lusso

L’approccio di collaborazione (in merito all’etica) estende il raggio di responsabilità nell’industria del lusso. Permette al valore creato non solo di venire ridistribuito agli azionisti e ai dipendenti, ma anche ai clienti, ai fornitori,  ai subappaltatori e alle comunità locali.

Ripensare alla filiera, preservare il l’ambiente e la produzione territoriale, rispettare la forza lavoro e migliorare le condizioni di lavoro, e considerare le nuove aspettative dei consumatori porta alla nascita di tre principali strategie:

  • Risk management
  • Transformation
  • Imprenditorialità sociale

Downloads

Share