Prassi prevalenti nell'utilizzo di APM nell’informativa finanziaria delle società quotate europee

  • Share
  • Print page

Mazars ha presentato a Milano il primo studio internazionale sull’utilizzo degli Indicatori Alternativi di Performance (IAP) nell’informativa finanziaria delle principali società quotate europee. Lo studio ha evidenziato la presenza di prassi difformi che sussistono anche dopo la prima applicazione delle linee guida ESMA. I risultati dello studio sono stati commentati da rappresentanti di ESMA, CONSOB, BusinessEurope, EFFAS, AIAF, IASB, EFRAG ed OIC in una tavola rotonda organizzata il 29 Novembre. L'APM AIAF roundtable report, il Full report e il Key findings report possono ora essere scaricati.

Gli IAP sono indicatori di performance utilizzati dal management e derivanti dalle misure contabili aggiungendo, sottraendo o aggregando dati presenti nel bilancio, ma non sono definiti dalla normativa contabile e di bilancio (EBIT, EBITDA, Free Cash Flow, ecc.).  Lo scorso 3 Luglio sono entrate in vigore le nuove linee guida ESMA che definiscono i criteri di presentazione che gli emittenti quotati europei devono seguire quando utilizzano gli IAP nelle informazioni regolamentate (compresi i bilanci e i comunicati stampa che annunciano i risultati) e nei prospetti. Su input dell’ESMA, ora le autorità nazionali competenti, compresa la Consob, hanno ora nelle proprie priorità per le verifiche sulle informazioni finanziarie del 2016 la verifica del rispetto di queste linee guida ESMA, il cui obiettivo è migliorare la comparabilità, l’affidabilità e la comprensibilità degli IAP.

Lo Studio Mazars

Mazars ha analizzato l’informativa finanziaria (bilanci, comunicati stampa sui risultati e presentazioni agli analisti) relativa al primo semestre 2016 e all’esercizio 2015 emessa da tutte le società quotate appartenenti all’indice EUROSTOXX50.

La tavola rotonda del 29 Novembre 2016 a Milano

I risultati dello studio sono stati oggetto di discussione in una prestigiosa tavola rotonda organizzata congiuntamente da Mazars e AIAF ospitata a Milano il 29 Novembre 2016, presso la sala convegni di Intesa San Paolo di Piazza Belgioioso, 1. Sono intervenuti esponenti della comunità internazionale degli analisti finanziari (EFFAS, AIAF), regulators (ESMAConsob), standard setters (IASBEFRAGOIC) e preparatori di bilanci (Business Europe), coordinata da Mazars.

La discussione ha confermato che, alla luce della loro rilevanza e diffusione nel contesto della comunicazione finanziaria, gli IAP continueranno ad avere un ruolo e, pertanto, gli standard setters e le autorità di supervisione hanno davanti a sé un percorso da intraprendere. Lo IASB è infatti impegnato nelle prime fasi di ricerca in un progetto destinato a verificare se e in che misura sia necessario modificare la struttura degli schemi di bilancio IFRS per accogliere alcuni IAP di largo uso, incluso l’EBIT. L’ESMA, da parte sua, monitorerà il rispetto delle linee guida.

Scoprite l'intero feedback e insight dalla prospettiva di ciascun panellist nel download in calce.

Mazars, network internazionale di revisione e consulenza, accompagna le società quotate nel miglioramento della loro informativa finanziaria. 

Downloads

Share