ITALIA

Il report finanziario delle aziende quotate nel settore Real Estate in Europa – Edizione 2017

Nel 2016, gli investimenti nel settore del Real Estate in Europa hanno rilevato un calo del 9% rispetto al 2015, pari a 230 miliardi di euro; ciononostante, le compagnie quotate ne Real Estate hanno registrato performance finanziarie eccellenti.

Per la settima edizione di questo studio, abbiamo analizzato il report finanziario di un campione di compagnie quotate nel Real Estate europeo, all’interno di un ecosistema dinamico.

Una performance finanziaria eccellente per le compagnie del real estate nel 2016 

Con un utile superiore al 9%, le aziende del Real Estate hanno beneficiato della ristrutturazione delle loro passività in anni recenti e la stabilizzazione del mercato della locazione. Inoltre, data la pressione dovuta al ribasso del tasso di capitalizzazione, il valore netto delle attività è stato valutato al 5%.

Quindi, malgrado un background politico ed economico incerto, questo sviluppo positivo non si è riflesso sui prezzi della borsa.

Per avere tutti i dettagli, scaricate lo studio .pdf in versione integrale!

Related Content

Real estate 1 1600 per 500px.jpg

Real estate

Il settore immobiliare è altamente volatile e soggetto a numerose pressioni. Ne risentono in eguale misura gli sviluppatori, i proprietari, i manager e gli investitori. Il vostro vantaggio in termini di competitività risiede nella vostra abilità di prevedere nuove tendenze di sviluppo per pianificare e rispondere nel miglior modo possibile alle dinamiche del settore.

RE financial reporting 2016 - 1086x202.png

Real Estate study 2016

2015 remains a very good year in terms of financial performance for listed real estate companies in Europe, which have benefited amply from the low rate context to reduce the cost of their borrowings.

Valorisation BTP_1086x202.jpg

Alternative Valuation Methods For Construction Ind

Whether it’s a local company or a major global entity, the valuation of a construction business is often estimated on the basis of multiples of earnings, and therefore essentially founded on a short-term outlook. However, businesses strategies with a long-term vision, such as innovation, energy, concessions and acquisitions are not taken fully into account in valuations. If valuers took a long-term view, through using other valuation methods that make it easier to understand these strategies, would this have an influence on how these firms are valued?

Scarica pdf 7,25 MB